POKER MANIA

ALCUNI DATI IN ZONA 8 e 9

Sono ormai numerose le sale da poker aperte a Milano, più comunemente chiamate sale slot. Alcune cifre dimostrano come il gioco d’azzardo in Italia sia cresciuto in modo esponenziale.

Già nel 2012 in Italia si contavano 380mila slot machine e il 16% di queste istallate in Lombardia. In tutta Milano non si trova ormai un bar dove non vi siano almeno due o tre video poker, e non c’è un quartiere dove non sia presente almeno una sala slot, a volte anche due per via.

In Zona 9 questi piccoli casinò sono facilmente individuabili in via Litta Modignani, via Vincenzo da Seregno, via Pellegrino Rossi, via Farini e viale Jenner angolo via Livigno. In Zona 8 c’è una maggiore concentrazione di sale slot in Villa Pizzone, dove vi sono numerosi locali per video poker, anche molto vicino alla scuola di via Console Marcello. Tutte le sale slot si trovano inoltre a piccola distanza tra di loro, senza contare poi i video poker presenti nei bar e addirittura in alcune cartolerie. Dietro questi locali c’è un giro di denaro enorme, molti soldi che poi vengono gestiti dalla malavita locale dove a volte vengono coinvolti i gestori di questi posti.

Strozzinaggio, prostituzione, traffico di stupefacenti sono le maggiori attività nel cono di interesse di questi luoghi dove si pratica il gioco d’azzardo, come è noto ampiamente alle forze dell’ordine ed emerso dalle tante testimonianze e denunce di cittadini e associazioni.

Studiosi specializzati nel fenomeno della Ludopatia (definizione che sta per gioco d’azzardo patologico), ci raccontano che ogni locale dove sono presenti queste macchinette dovrebbe  garantire misure di protezione per il giocatore, quali: limite nella durata del gioco, limite del denaro per le giocate e altre ancora. Secondo un decreto approvato dal governo, le sale slot non devono essere in vicinanza di scuole, ospedali e chiese, con una distanza di almeno 200 metri e un limite alla pubblicità per il gioco d’azzardo.

 

                                                                                                                Marco Feliciani