19 MARZO SPAZIO OBERDAN

REPORTAGE TEATRALI DI LIVIA GROSSI PER SGUARDI ALTROVE

Per  "Sguardi Altrove" Livia Grossi propone il debutto di due nuove storie, nate dall'incontro con due donne coraggiose, vere Antigoni del nostro tempo.  

 

“Storie di Resistenza al femminile. Atto I° Rifugiata politica” 

Con Livia Grossi e Andrea Labanca (chitarra elettrica).  25 minuti

 

Una storia vera e anonima per rispetto, raccolta “sul campo” (alla Casa delle Rifugiate Politiche di via Sammartini, Milano), per dar voce a una delle tante presenze invisibili che abitano la nostra città.

  

“Storie di Resistenza al femminile. Atto II Infibulazione-Senegal"

Con Livia Grossi e  Andrea Labanca (chitarra elettrica).  25 minuti

 

 

Intervista a Marietu ‘Ndaye, portavoce contro la mutilazione genitale in Senagal. Marietu è un'Antigone africana di 46 anni che dopo aver visto morire le sue figlie per infibulazione ha deciso di ribellarsi alle regole del branco; quelle che impongono a tutte le bambine di 6-7 anni di essere amputate e cucite fino alla prima notte di matrimonio . Un’unione di cui le spose-bambine non decidono nulla, un rapporto il cui vero nome, spesso, è stupro.

 

Marietu ‘Ndaye a tutto ciò ha detto NO e con l'aiuto di un O.n.G è riuscita a coinvolgere le donne  di oltre trecento villaggi. In 10 anni, con il suo lavoro quotidiano di capanna in capanna, è riuscita a organizzare un movimento enorme di donne che dal suo sperduto villaggio arriva fino al Parlamento di Dakar