GIOCO D’AZZARDO

Il comune chiude la sala slot di via Astesani


 

Gli uffici dell’assessorato all’urbanistica del Comune di Milano hanno bloccato per tempo l’apertura al pubblico di una nuova sala slot in via Astesani 29, nel cuore del quartiere di Affori. Effettuate le verifiche e appurato che la sala avrebbe avuto luogo a pochi metri da una scuola e da centri di aggregazione sociale, dedicati soprattutto ai più giovani, il Comune ha immediatamente emesso il provvedimento di chiusura.

 

Un altro locale di gioco d’azzardo è stato chiuso nelle ultime settimane in via Ciaia in zona Dergano, dove la Polizia Locale è intervenuta per far rispettare l’atto Comunale di sospensione delle opere edilizie in corso. Sono salite ad undici le chiusure, tra le periferie e il centro, di sale slot da parte del Comune di Milano.

 

Le motivazioni forniteci per l’attuazione di tali provvedimenti è il non rispetto della distanza dai luoghi sensibili, come scuole, oratori, centri di aggregazione giovanile.. L’assessore alla Sicurezza del Comune di Milano Marco Granelli ha dichiarato che “La Polizia Locale in via Ciaia (Dergano) ha bloccato il cantiere dei lavori per l’allestimento della sala giochi, intervenendo anche relativamente alla questione della  manodopera non in regola. Si tratta di una delle tante attività che l’amministrazione, insieme alle Zone, sta mettendo in atto per usare tutte le armi legali contro il gioco d’azzardo e a tutela dei cittadini”.

 

 

                                                                                           Marco Feliciani