VIA ALDINI

NASCE IL PRIMO BIMBO NEL CENTRO D’ACCOGLIENZA

Nel centro d’accoglienza di via Aldini a Quarto Oggiaro, venerdì 5 settembre è nato Mohammad, 

figlio di una delle molte giovani coppie siriane scappate dalla guerra. E’ il primo bambino nato nel 

centro d’accoglienza gestito da Fondazione Progetto Arca. Luogo che dal 2013 ha visto transitare 

2.500 profughi, la maggior parte di questi, siriani.

 I neo genitori, fanno sapere da Progetto Arca, erano arrivati al centro il giorno prima, dopo un 

estenuante viaggio iniziato in Siria, poi la Libia e infine la traversata del Mediterraneo a bordo di 

un barcone. Arrivati alla stazione Centrale di Milano, sono stati accolti e registrati dagli operatori 

messi a disposizione dal Comune, poi la coppia è stata accompagnata nel centro di accoglienza 

di via Aldini. Alle 4 del mattino la donna ha iniziato ad avvertire i primi forti dolori, dovuti alle 

contrazioni preparto, avvisati i volontari di Progetto Arca, la giovane mamma è stata trasferita 

al pronto soccorso dell’ospedale Sacco, dove il piccolo Mohammad, poco dopo l’arrivo, è nato 

con parto naturale. Madre e figlio sono in ottime condizioni di salute, sono tornati nel centro 

d’accoglienza, riunendosi così al padre e al fratello maggiore di due anni. Alberto Sinigallia, 

Presidente della Fondazione Progetto Arca, riferisce ad ABC: « Un evento straordinario che arriva 

come un segno di speranza della vita che vince sulla morte».


Marco Feliciani