Inaugurazione progetto VillaViva!

Tappa fondamentale nella riqualificazione milanese

foto redazione ABC © Riproduzione riservata
foto redazione ABC © Riproduzione riservata

A cura di Claudia Notargiacomo e Marco Feliciani

 

Presso i locali di Villa Litta, nel quartiere di Affori, domenica 28 settembre, si è tenuta l’inaugurazione di VillaViva!, centro di aggregazione polifunzionale gestito dalla ATS (Associazione Temporanea di Scopo) che vede come capofila l’Ass. La Lanterna Onlus, seguita da Fondazione Aquilone Onlus, la Parrocchia S. Giustina di Affori, l’Ass. Amici di ABC, Punto TeatroStudio e l’Ass. Apertamente. Il taglio del nastro è avvenuto ad opera del Sindaco di Milano Giuliano Pisapia e della Presidente del CdZ 9 Beatrice Uguccioni, alla presenza dell’Assessore Marco Granelli, del Senatore Franco Mirabelli e di numerosi Consiglieri di zona 9. Dopo l’intervento della Presidente del CdZ 9, ha preso la parola Stefano Filippini, presidente della Lanterna Onlus, capofila dell’ATS, che ha ringraziato tutte le associazioni coinvolte, per l’impegno e il lavoro sin qui svolto.


La giornata è stata scandita dalla presenza di tantissimi cittadini che hanno visitato incuriositi i locali di VillaViva!, partecipando in maniera attiva ai tanti laboratori gratuiti per grandi e piccini, mentre all’esterno si svolgevano esibizioni e dimostrazioni di danze e musiche, che hanno scandito e arricchito l’intensa giornata celebrativa.

Il sindaco Pisapia si rivolge ai cittadini ribadendo la necessità di una cultura dell’associazionismo più forte, di una presenza attiva della cittadinanza sul territorio e ricordando come dall’inizio del mandato sia partito un progetto di riqualificazione dei quartieri che interessa tutta Milano. È proprio questo il contesto in cui si inserisce il progetto di VillaViva!, progetto che vede la riqualificazione dei quartieri attraverso il recupero e la valorizzazione del territorio e delle tradizioni che lo contraddistinguono, rendendo i quartieri stessi protagonisti della nuova realtà metropolitana. Il Sindaco, inoltre, ricorda alcuni concetti espressi da Papa Francesco, riguardo al valore della partecipazione all’impegno sociale e alla ricchezza e alla soddisfazione che ne deriva, non solo per chi riceve ma soprattutto per chi si adopera oltre ogni individualismo.


L’assessore Marco Granelli sottolinea nel suo intervento l’importanza di destinare luoghi e spazi a progetti di sviluppo e di riqualificazione del territorio e annuncia che sono stati individuati i fondi per la ristrutturazione del tetto della villa e per il ripristino dei locali ex anagrafe, dove in futuro sarà possibile celebrare matrimoni.

Beatrice Uguccioni, presidente del CdZ 9, che con decisione ha voluto l’apertura di questa realtà sociale, ribadisce l’importanza del recupero della storica villa dopo anni di disuso. «Grazie ad una delibera predisposta dalla Giunta comunale, abbiamo potuto decidere di aprire il bando per quest’area e individuare il progetto giusto per questo luogo: un progetto che prevede servizi e attività rivolti al territorio e in particolare ai bambini, agli adolescenti, agli anziani e alle persone con disabilità».

La costruzione di una società non individualista passa, infatti, attraverso la cultura della collaborazione e dell’impegno sociale. Il centro polifunzionale di VillaViva! lavora sul territorio per la valorizzazione dello stesso, attraverso la cooperazione tra le diverse specificità che caratterizzano le associazioni presenti nel progetto.

Scrivi commento

Commenti: 0