Il “caso” legionella

ABITARE Società Cooperativa

Il “caso” legionella

 

Si è molto parlato a proposito, ma anche spesso a sproposito, sulla stampa locale e nazionale, del caso legionella, l’infezione batterica che ha colpito in modo più preoccupante il comune di Bresso, al confine con i nostri quartieri.

 

Un’ eco del caso si è avuto, per quanto riguarda Milano, anche nei nostri quartieri e più specificatamente a Niguarda, confinante con Bresso, tanto che Abitare Società Cooperativa  ha messo in atto, ieri 12 novembre, una bonifica a tappeto dei 345 alloggi di sua proprietà, tra via Hermada e via Ornato, dove analisi recenti dell’ ASL di Milano hanno segnalato la presenza del batterio legionella nelle tubature dell’acqua calda sanitaria, all’interno di alcuni appartamenti.

 

Tutto quanto a scopo precauzionale per evitare qualsiasi complicazione per la salute dei soci, non essendoci stato i questa occasione alcun caso legato ai fatti di Bresso. Il complesso edilizio è comunque dotato di un meccanismo a controllo remoto che addiziona purificante all’acqua della centrale idrica degli stabili Abitare.

  

Un’operazione in grande stile, con decine di tecnici di una ditta specializzata, guidati dalla dottoressa Viganò, e con la fattiva collaborazione di alcuni soci, consiglieri di quartiere e del Cda.

Hanno assistito alle operazioni il presidente di Abitare, Silvio Ostoni, il vice presidente Luciano Gianzini e il direttore Gianpiero Carezzano.

 

 

            Un servizio della Redazione di ABC     

            © RIPRODUZIONE RISERVATA