Book City ad Affori

Nel “Salone delle colonne” nei locali di VillaViva!

Lo scrittore Piero Colaprico

presentato da Lina Sotis

Letture dell’attrice Anna Nogaro

L’occasione di Book City a Villa Viva! è offerta dalla collaborazione di ABC con Quartieri Tranquilli, l’Associazione presieduta da Lina Sotis, giornalista e famosa firma del Corriere della sera.

La cornice è quella antica di Villa Litta ad Affori e  la location è il Salone delle colonne di Villa Viva!, il nuovo centro di ritrovo e aggregazione aperto nel giugno scorso.

 

La recensione/presentazione del libro “Trilogia della città di M.”, di Piero Colaprico, e stata fatta da Lina Sotis, in modo arguto, brillante e divertente, tanto da conquistare letteralmente l’attento e appassionato pubblico, dal primo all’ultimo minuto.

 

Il libro oggetto dell’evento “Trilogia della città di M.” , dove M. sta per Milano o altri significati, ci mostra la Milano popolare e vera, quella che si poteva ancora annusare e percepire sino a 20/30 anni fa, come la illustra e la descrive all’attento pubblico l’autore, lo scrittore Piero Colaprico, giornalista e cronista di nera di Repubblica, colui che ha coniato il termine Tangentopoli, ben prima che scoppiasse, in modo evidente e mediatico, il bubbone della corruzione a Milano e in Italia. Colaprico è autore di altri godibilissimi libri e saggi, dei quali se ne consiglia la lettura.

 

La Trilogia è composta da tre romanzi brevi (Per un bacio mai dato, Dietro la porta chiusa e Trappola per camaleonti) e tutti e tre hanno per protagonista uno splendido e umanissimo ispettore Bagni, dietro il lettore quale può intravede l’esperienza del Colaprico giornalista di cronaca nera.

 

Le letture di alcuni brani del libro “Trilogia della città di M.” sono state fatte dall’attrice Anna Nogara con grande maestria recitativa e passione, tanto da coinvolgere alla fine l’intero pubblico, formato da cittadini che ricordavano l’epoca dei fatti, ma anche da tantissimi giovani e ragazzi con le loro famiglie.

 

Riportiamo -anche se con non buona registrazione (ce ne scusiamo con gli ospiti e il nostro pubblico)- quasi in coda, parte della coinvolgente ballata della mala milanese “La povera Rosetta”, con l’applauso finale del nostro pubblico entusiasta.

 

 

Il servizio è di Gianni Russo con la collaborazione di Federico Poletti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA