Portale infoweb sociale: 

tra impegno sociale e business. 

Mercoledì 3 dicembre, presso l’EXPO GATE di Largo Cairoli a Milano, si è tenuta la conferenza stampa presentata dalla Cooperativa Sociale Progetto Il Seme Onlus (in collaborazione con il Comune, la Provincia ed EXPO GATE), per la presentazione del proprio progetto sociale e in occasione della giornata internazionale delle persone con disabilità.

 

Massimo Lui, presidente della Cooperativa, ha illustrato gli obiettivi, il target e lo spirito che caratterizzano il progetto “Infoweb sociale”, portale che intende mettere in relazione domanda e offerta di lavoro nell’ambito della disabilità, attraverso il fare informazione, cultura e attraverso la divulgazione di una sempre maggiore conoscenza sulle tematiche che riguardano la disabilità.

Perché le aziende possano superare pregiudizi e diffidenze è necessario che conoscano in modo approfondito il mondo della disabilità, per una scelta consapevole e puntuale.

 

E’ inoltre importante la conoscenza della legge che regola l’assunzione obbligatoria di persone disabili ed è proprio questa una delle priorità del progetto proposto dalla cooperativa sociale Progetto Il Seme Onlus, quella di mettere le aziende nella condizione di trasformare un obbligo previsto dalla legge in un’opportunità di business.  In Italia sono quasi 680.000 le persone disabili iscritte all’ufficio di collocamento, ma solo 18.000 sono riuscite a trovare un impiego nell’ultimo anno (dati del Ministero del Welfare).

 

Purtroppo si assiste ad un calo delle assunzioni pari al 19%, ed è proprio su questo sfondo che la cooperativa ha ideato e deciso di investire energie nella creazione di un sito all’avanguardia, in grado di aiutare e supportare quelle aziende propense all’inserimento di lavoratori disabili nel proprio organico, partecipando all’integrazione del disabile nel mondo del lavoro: con profitto per l’azienda stessa.

 

Il sito gestisce figure professionali di ogni livello, l’iscrizione è gratuita ed è presente un’area dedicata ai curricula delle persone con disabilità, oltre a un’area dedicata alle informazioni relative ai corsi di formazione esistenti per la professionalizzazione del futuro lavoratore.  Una delle priorità del progetto è quella di far comprendere quanto sia semplice, attraverso l’utilizzo delle nuove tecnologie, il superamento di molti ostacoli che se eliminati metterebbero il disabile nella condizione di lavorare come qualsiasi altro lavoratore.

 

«Molte le energie profuse per questo progetto e importanti le aspettative, fondamentale però che si lavori maggiormente sulle barriere architettoniche, che, purtroppo, dopo 30 anni sono ancora troppe», sottolinea Massimo Lui «mi muovo, infatti, in carrozzina da 33 anni e nel quotidiano spesso trovo ancora gli stessi ostacoli e barriere che mi impediscono di svolgere azioni che diversamente sarebbero, anche nelle mie condizioni, semplici».

 

L’intera conferenza stampa è stata sottotitolata da lavoratori non vedenti che hanno utilizzato la tecnica del Respeaking, tecnica che utilizza capacità di ascolto, memorizzazioni e sintesi, per sottolineare i contenuti e relazioni in occasioni di eventi per agevolare persone che hanno difficoltà di udito e/o comprensioni della lingua parlata (anziani e stranieri). 

 

I siti della cooperativa Progetto il seme dopo poter approfondire sono:

 

www.infowebsociale.it

www.progettoilseme.it

www.lavoratoricondisabilita.it

www.eventiaccessibili.it