SOS Terremoto

Raccolta libri e giochi e iniziative del Comune

Una raccolta di libri e giocattoli, per iniziare da subito a ricostruire anche la serenità, la fantasia ed i sogni dei bambini di Amatrice. E’ quella che prenderà il via, da domani, nelle 35 librerie.coop di tutta Italia, fra cui Milano, Roma, Bologna, Genova, Pesaro, Pescara, Ravenna. “Siamo consapevoli – spiega la presidente di librerie.coop, Nicoletta Bencivenni -  che al momento occorre provvedere ai beni di prima necessità. Ma anche noi vogliamo offrire vicinanza ed aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto: i libri non possono cambiare lo stato delle cose, ma posso  alleviare il dolore che questa tragedia ha prodotto”. In tutti i punti vendita della catena di librerie a marchio Coop, sarà possibile consegnare libri per bambini e giocattoli, nuovi o anche usati, purché in buone condizioni. A tutti coloro che acquisteranno un volume verrà applicato uno sconto del 10% sul libro donato; al termine della raccolta, librerie.coop devolverà a sua volta per la ricostruzione della cittadina un importo pari al valore dei libri acquistati e donati dai clienti. “Anche la scuola media ed elementare di Amatrice è bandata distrutta – ricorda la presidente - ma occorre guardare avanti e ridare da subito, soprattutto ai bambini, la speranza nel futuro, quella speranza che solo i libri possono dare”.

Download
Elenco librerie
Cs Terremoto raccolta di libri e giochi
Documento Microsoft Word 71.0 KB

Polizia locale e Protezione civile pronte a partire    

Milano, 25 agosto 2016  - In attesa delle indicazioni degli organi nazionali di coordinamento dei soccorsi, il Comune di Milano mette in campo le prime iniziative a sostegno delle popolazioni colpite dal sisma, dopo aver allertato nella giornata di ieri le forze di Polizia locale e Protezione civile.  

RACCOLTA DI BENI DI PRIMA NECESSITÀ

I cittadini che lo vorranno potranno contribuire portando prodotti per l’igiene personale e prodotti specifici per bambini nei giorni di sabato 27 e domenica 28 agosto, dalle 10 alle 20, presso la struttura di Arca in via Sammartini 122, la struttura dei City Angels in via Pollini 4 e presso la Casa Jannacci in via Ortles 69.

In particolare, per l’igiene personale sono utili spazzolini, dentifrici, saponi, shampoo, bagno schiuma, pettini, creme idratanti e salviettine umidificate. Per i bambini, omogeneizzati, pannolini e salviettine per neonati. I beni di prima necessità verranno consegnati nelle modalità che saranno indicate da chi gestisce i soccorsi per evitare di arrecare disagi di carattere organizzativo.

INCASSI DEI MUSEI

Accogliendo l’invito del ministero della Cultura, che ha deciso di devolvere l’incasso di domenica 28 agosto dei musei statali di tutta Italia alle aree terremotate, il Comune ha deciso di estendere l’iniziativa anche ai musei civici milanesi. 

LA GIUNTA SCRIVE AI DIPENDENTI: “OGNUNO DI NOI PUÒ”

Con un messaggio inviato questa mattina, la Giunta di Milano ha invitato i dipendenti dell’Amministrazione comunale, in primo luogo le figure tecniche e di supporto amministrativo, che volessero partecipare alle attività di sostegno alle popolazioni terremotate a manifestare la propria disponibilità. Le adesioni verranno raccolte in un elenco a disposizione delle esigenze che gli organismi nazionali di coordinamento faranno pervenire al Comune di Milano. “Ognuno nel proprio piccolo, può dare il proprio supporto”, si legge nel messaggio della Giunta.

IL FONDO ANCI PER L’EMERGENZA

Chi volesse contribuire economicamente può farlo attraverso il fondo dedicato dell’Anci, Associazione nazionale dei comuni italiani,  denominato Emergenza Sisma Centro Italia. IBAN: IT27A 06230 03202 000056748129