ATM, finalmente qualcosa si muove

Piano complessivo di potenziamento del trasporto pubblico voluto da Comune di Milano e ATM

Il l 4 settembre si attua un intervento significativo di potenziamento del trasporto pubblico: parte una nuova linea la 35 che per ora collega i nuovi quartieri di Borgo Porretta, Parco Certosa, Stephenson, Cascina Merlata con la M1 Molino Dorino (vedi Municipio 8 a pag. 4) e poi sarà prolungata in Bovisasca e fino a M3 Affori FN; vengono prolungate e/o potenziate altre otto linee di superficie e alcune frequenze della metropolitana.

Il Municipio 9 è interessato al prolungamento della 70 sino in via Farini con capolinea al Monumentale e dal prolungamento della linea  82 (vedi a pag. 8).

Tutti questi interventi sono inseriti in un piano complessivo di potenziamento del trasporto pubblico voluto da Comune di Milano e ATM, deciso il 28 aprile 2017 quando è stato prorogato il contratto di servizio ATM, un piano che comprende complessivamente il potenziamento di 14 linee di autobus e tram, per 6 linee interventi già attuati tra maggio e luglio 2017. L’obiettivo più significativo è di migliorare e potenziare i collegamenti delle linee di superficie di trasporto pubblico locale nei quartieri, con interventi di maggiore connessione dei quartieri di periferia con le linee metropolitane e del passante ferroviario, con le linee di forza tranviarie di collegamento con il centro, con interventi di connessione dei quartiere con i servizi locali, le scuole, i mercati; interventi di potenziamento che riguardano 14 linee di bus in 31 quartieri della città.

Il nuovo piano chiesto dal Comune di Milano, redatto dalla nuova governance di ATM insediatasi negli scorsi mesi, prevede complessivamente un aumento del parco vetture circolanti che percorrano in più complessivamente circa un milione di km, pari ad un investimento di circa 5 milioni di euro. Un piano reso possibile dall’efficientamento realizzato da ATM, che anche in quest’occasione si conferma azienda di qualità del servizio pubblico. È un primo passo di un miglioramento che nei prossimi mesi e anni intende fare altri importanti passi, sempre sulle linee autobus e tram, ma anche sulle nuove metropolitane, sul servizio di contrasto all’evasione tariffaria, sul ricambio dei mezzi di trasporto, cercando maggiore qualità ma anche e soprattutto migliore prestazione ambientale per contribuire a migliorare la qualità dell’aria della nostra città.

 

Il potenziamento riguarda: il miglioramento delle frequenze in metropolitana, riportandole al livello di fine 2016, con l’aggiunta dell’anticipo del mattino attivato dal gennaio 2017; il miglioramento di alcune frequenze della domenica in alcune linee di superfice; l’entrata in servizio della nuova linea 35 in superficie; il potenziamento con aumenti di percorso e/o migliori frequenze di 14 linee ATM per 31 quartieri. Le linee potenziate dal 4 settembre 2017 sono: 14, 45, 47, 63, 70, 77, 82, 87. Le linee già potenziate da maggio e da luglio 2017: 24, 50, 58, 73, 75, 80.

Municipio 9 - Potenziamento linea 70 e 82

Per i quartieri del Municipio 9 ci sono due interventi, già chiesti dall’allora Consiglio di Zona 9 negli scorsi anni: prolungamento della 70 fino in fondo a via Farini a porta Volta e il prolungamento dell’82 fino a Zara M3 M5.

Linea 70 (prolungamento): da Bruzzano, passando per Affori, Dergano e Maciachini si estende passando per Farini, Baiamonti, Ceresio, Monumentale, collegando meglio i quartieri con ATS, servizi commerciali, M5-M2, con i tram 2 e 4, e con le linee ATM 90-91, 92 e 94.

Linea 82 (prolungamento): da Bovisasca passando per Bovisa, prolungamento da Maciachini a Zara-Marche offrendo ai quartieri periferici un nuovo collegamento diretto con M5 e interscambio con la linea 60 e vicinanza al mercato settimanale scoperto e comunale coperto di piazzale Lagosta.

In un prossimo futuro la linea 35 ora sul territorio del Municipio 8 (vedi pag. 4) da M1 Molino Dorino sino a via Porretta (in fondo a via Chiasserini) sarà prolungata in Municipio 9, in modo da collegare il quartiere Bovisasca, via Besta-Ippocrate, dopo alcuni espropri e lavori stradali con via Modignani sino alla M3 Affori FN.

 

Linea 35 (di nuova introduzione): partendo da Molino Dorino M1, collega i quartieri, oggi privi di servizio autobus, Cascina Merlata, Stephenson, Porretta-Parco Certosa; il 4 settembre farà capolinea a Borgo Porretta, in fondo a via Chiasserini nel Municipio 8, e sarà prolungata, in un prossimo futuro, al quartiere Bovisasca e a M3 Affori FN per raggiungere direttamente e in pochi minuti la fermata M3 (distante solo 15 minuti da Duomo) e la stazione delle linee S2 e S4 di Affori FN. Tale prolungamento sarà realizzato attuando alcuni espropri e lavori stradali in via Chiasserini, in via Besta e in via Ippocrate dove l’attuale conformazione stradale non permette il passaggio dell’autobus. Il prolungamento permetterà di collegare il quartiere Bovisasca con la M3 in tempi rapidi, superando l’attuale 41 che ha una bassa frequenza e che percorre la via Litta Modignani molto trafficata. L’autobus 35 quartieri ai servizi ambulatoriali dell’ATS presso l’ex ospedale psichiatrico Paolo Pini in via Besta e in via Ippocrate e il centro sportivo in via Assietta.

 

Potenziamento e varianti dei tram 1 e 19

Il tram 1: Rovereto M1-Vitruvio-Tunisia-Repubblica-Manzoni-P.zza Scala-Cairoli-Cadorna-Sempione-p.zza Firenze dal 4 settembre prosegue il percorso verso Certosa-Accursio-Espinasse-Palizzi-Mambretti-Roserio, effettuando il percorso attuale del tram 19; il tram 19 dal 4 settembre devia in Prealpi-Mac Mahon fino al nuovo capolinea in p.zza Castelli (anziché l’attuale Roserio). In questo modo il tram 19 abbrevia il suo lungo percorso (ora Lambrate-Duomo-6 febbraio-Castelli e non più fino a Roserio), guadagnando frequenza e regolarità, anche grazie ad alcune corse aggiunte.

I quartieri a nord di piazza Firenze (Accursio, Espinasse, Palizzi, Mambretti, Roserio e Ospedale Sacco) mantengono il doppio collegamento con il centro città e l’Ospedale Sacco con il tram 12 che mantiene il medesimo percorso e il nuovo tram 1 prolungato fino a Roserio dall’attuale capolinea in P.zza Castelli.

 

(fonte: schede fornite dall’Assessorato alla Mobilità)