Arte in Villa

Laboratori e mostre nei locali di Villa Viva!

Accade ogni tanto che anche le domeniche più grigie dell’autunno milanese si animino improvvisamente di colori vivaci e di “caldi” sorrisi. È proprio ciò che è accaduto domenica 12 novembre a Villa Litta durante l’esposizione delle opere degli artisti “in erba” che frequentano il corso di pittura e disegno over 60 di Villa Viva!

Il salone della villa si è popolato di immagini coloratissime: fiori, campi di grano, cieli d’estate, delicati acquarelli primaverili, una vera gioia per gli occhi e una bella soddisfazione per i dieci talenti over 60, che ogni venerdì mattina si ritrovano nello spazio promosso da Fondazione Aquilone onlus all’interno del progetto Villa Viva!

La presenza per tutto il pomeriggio di tanti amici, cittadini curiosi e di Giuseppe Lardieri, presidente del Municipio 9, hanno contribuito a “scaldare “il pomeriggio fino all’ora di un brindisi serale per celebrare la magia dell’arte e il suo potere terapeutico ed emozionale.

Arte in Villa nasce, infatti, proprio dall’idea di offrire uno spazio libero e gratuito ai giovani e meno giovani pensionati afforesi, che coltivano la passione per il disegno o che sentono il desiderio di sperimentarsi, magari anche per la prima volta, con pennelli e colori, vivendo così non solo un modo bellissimo ed intimo di esprimere una parte di sé, attraverso l’arte, ma anche, semplicemente, ritrovarsi una mattina a settimana in un piccolo gruppo e sperimentare il piacere di un’attività rilassante ed appagante come la pittura.

Cosi l’arte si trasforma anche in mezzo e strumento di incontro e vicinanza tra persone, magari anche molto diverse tra loro, ma accomunate dalla stessa passione per la bellezza.

Tutto ciò è possibile soprattutto grazie alla presenza dei due volontari maestri d’arte Micaela Merati e il pittore Mario Aranci che, con la loro competenza, pazienza e passione seguono il gruppo di artisti in questa avventura.

Laura Antonucci

 

Fondazione Aquilone

Festa per la fine dei corsi a Villa Viva

Presso Villa Litta ad Affori, la Fondazione Aquilone, nella Sala delle Colonne di Villa Viva!, ha organizzato il 14 giugno la festa per la conclusione delle attività dei corsi. Hanno fatto animazione le ragazze (signore) dei balli di gruppo capitanate da Silvia Arcelli le quali, oltre ad alcune esibizioni, hanno coinvolto a ballare tutti i presenti, inclusi i ragazzi di Ricreativamente. Approfittiamo per ricordare a chi sa già, ed informare chi ancora non sa, che Silvia tiene corsi di ballo e di benessere e movimento, Lorenzo quelli di informatica e Maria Giovanna di yoga.

Con Ricreativamente i ragazzi con qualche difficoltà possono fare varie attività. Graditissima è stata la partecipazione alla festa di Giuseppe Lardieri, presidente del Municipio 9.

Vi aspettiamo numerosi alle nostre iniziative perché anche con noi Villa Litta è Villa Viva!

 

Fondazione Aquilone

Fondazione Aquilone Onlus

La storia

Fondazione Aquilone onlus è un ente senza fini di lucro, nato del 1993, come sviluppo dell’esperienza di volontariato dell’associazione VSP Bruzzano onlus (Volontari Sostegno Persona). In un quartiere collocato all’estrema periferia nord della città, la comunità parrocchiale aveva iniziato a rendersi conto della solitudine di tanti anziani, della mancanza di servizi e opportunità per le persone con disabilità, del disagio di tanti ragazzi e delle loro famiglie ed ha quindi iniziato a dare le prime risposte. Fondazione Aquilone in 20 anni di attività, in sinergia con l’associazione di volontariato e con altre realtà sociali con le quali è entrata in contatto, si è inserita nelle politiche sociali dell’amministrazione comunale, attivando servizi e progetti, nei diversi quartieri di Zona 9. 


Per le persone anziane: realizziamo l’assistenza domiciliare (per conto del Comune o per i privati), gestiamo il servizio Custodi Sociali nelle case popolari, promuoviamo diverse opportunità di incontro e di tempo libero per gli anziani che stanno bene, senza dimenticare chi ha più difficoltà.

Per le persone con disabilità: abbiamo realizzato alcuni servizi essenziali quali il Centro Diurno Sorriso, la Comunità Alloggio Stella Polare, il supporto scolastico nelle scuole, il Servizio di Formazione all’Autonomia, lo spazio aggregativo Navigare in Città, l’assistenza domiciliare con educatori o ausiliari.


Per le famiglie e i loro figli nelle varie età: il Centro Prima Infanzia e Tempo per le Famiglie Arcobaleno, una scuola dell’infanzia, il Centro di Aggregazione Giovanile Abelia, diverse attività educative extrascolastiche per i ragazzi dai 6 ai 15 anni in diversi quartieri della Zona 9.

 

Il nostro modo di lavorare

Oggi in Fondazione sono presenti 90 operatori professionali e circa 250 volontari. Insieme abbiamo costruito, nel tempo, un nostro specifico modo di lavorare nel sociale. Le nostre idee guida sono:

i quartieri non sono pensati come luoghi di problema e disagio, bisognosi di interventi, ma sono contesti in cui sono presenti risorse, percorsi di solidarietà, volontà di costruire comunità locali ricche di relazioni.

Le persone che incontriamo nei vari servizi non sono solo utenti, ma soprattutto cittadini che possono essere protagonisti nella ricerca e nella costruzione partecipata di risposte ai bisogni dei quartieri.

È essenziale realizzare servizi e progetti molto vicini alla vita quotidiana delle famiglie prendendosi cura di chi vive momenti di fragilità o di difficoltà nei vari momenti della vita.

È importante realizzare interventi complessivi e non solo prestazioni, rispettando le diverse norme che regolano oggi i servizi alla persona e creando una buona collaborazione tra la competenza professionale degli operatori e la ricchezza che può portare il volontariato.